Diorama

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit luptatem accusantium doloremque laudanti.

Follow Me On Instagram
Search

“Create a better life”


“Create a better life” è il tema centrale del salone Auto Shanghai 2019, tenuto al Centro Nazionale Esposizioni e Conferenze dal 18 al 25 Aprile.
Con la tendenza all’elettrificazione, intelligenza, connettività e mobilità condivisa partendo dai concept fino all’applicazione pratica, Shanghai 2019 stabilisce per la prima volta le basi per la mobilità del futuro.
Le case produttrici più note, fornitori e numerose start up hanno presentato le loro novità: Alfa Romeo, Lamborghini, Maserati, Aston Martin, Lotus, Audi, GMC/Chassis, Zoemo, Speed Auto, Shenzer Automobile, Yasheng Automobile, Weihao Auto Zhong bao shi, Mu Shang Automobile, and also CMIM Network, Horizon Robotics, Alios, Velodyne, PONY.AI, Holomatic Technology, Shanghai Onstar Telematics, Envision, China Electronics Technology Group Corporation, Asia-Pacific Mechanical & Electronic, NXP Semiconductors, Hesai Technology, LiangDao .AI, Beijing Surestar Technology and SAIC Motors Corporation Limited sono soltanto alcuni dei marchi che hanno preso parte all’evento.


Protagonisti dello show di quest’anno dai sistemi AI di assistenza alla guida fino agli autobus e ai camion a guida autonoma.
Huawei, che quest’anno ha partecipato per la prima volta, presenta la sua piattaforma di elaborazione dati per la guida intelligente che si serve di chip AI e relative strutture di rete 5G. Questa è in grado di supportare il passaggio da veicoli di livello 2 (automazione parziale) a veicoli di livello 5 (guida autonoma).
Bosh, leader nel settore della vendita ricambi, ha presentato il concept di un autobus a guida autonoma definendolo come il futuro di una mobilità elettrificata, connessa, automatizzata e personalizzata.
La start up Westwell, con base a Shanghai, ha invece mostrato un camion a guida autonoma che utilizza tecnologie AI per il riconoscimento visivo, rilevamento dell’ambiente circostante ed estrema precisione di posizionamento. Il camion, attraverso un chip AI, potrà essere impiegato nei porti o nelle miniere, includendo la cintura e le strade di paesi e regioni, entro la fine dell’anno. Il mezzo può essere completamente ricaricato nel giro di un paio d’ore.
Anche ZF, produttrice tedesca di componenti per l’industria dei trasporti debutta con coPILOT, un sistema AI di guida assistita.


CoPILOT di ZF è equipaggiato di intelligenza artificiale, un set di sensori a 360°, un potente computer centrale ProAI e la piattaforma di sviluppo NVIDIA DRIVE, perciò in grado di offrire funzioni di guida e di sicurezza che superano il livello di automazione 2.
ZF CoPILOT può essere attivato mediante comandi vocali ed è progettato per riconoscere le condizioni del traffico, il senso di marcia dei veicoli e monitorare il guidatore, aiutando ad anticipare situazioni di rischio attraverso l’intervento attivo del conducente.

AI:ME rappresenta l’idea di auto compatta del futuro secondo i designer e gli sviluppatori Audi. La vettura, a livello 4 di automazione, mostra degli interni molto spaziosi e futuristici. Questo consente ai passeggeri di scegliere liberamente come passare il proprio tempo all’interno dell’abitacolo. Audi AI:ME offre una vasta gamma di accessori high-tech per comunicare, per l’intrattenimento o semplicemente per rilassarsi.

Dal design leggero e minimalista, il veicolo a guida autonoma IoT Shuttle può viaggiare in maniera silenziosa nell’ambiente urbano. I sensori a 360° e un sistema intelligente di gestione delle batterie permettono al concept di monitorare i propri livelli di batteria e localizzare una fonte di ricarica quando è necessario.  I radar, i video, i sensori e il sistema di controllo frenata sono tutti firmati Bosh, con l’obiettivo preciso della compagnia di dimostrarsi in grado di fornire questo tipo di supporto tecnologico che sarà necessario alle infrastrutture con l’arrivo della guida autonoma.

Q-Truck della startup di Shanghai Westwell, è un camion a guida autonoma che verrà utilizzato nel progetto Belt and Road, una strategia di crescita adottata dal governo cinese che riguarda lo sviluppo delle infrastrutture e investimenti in 152 paesi.

La SAIC Motor, casa produttrice cinese che costruisce Volkswagen per il mercato nazionale, ha presentato Vision I, un concept a livello 4 di autonomia, ovvero ad alto livello di automazione. Secondo la casa automobilistica il design che caratterizza questa vettura è una visione di come saranno tutte le auto del futuro.

Federica, ERRE GROUP




Share